Venerdi 17 08 2018 - Aggiornato alle 05:09

2014-09-18_121345
Porto Empedocle "Panchine d'artista" nel cuore di Vigàta

Due panchine-mosaico, dedicate a Pirandello e Camilleri, piastrellate con centinaia di mattonelle maiolicate dipinte a mano da Giuseppina Alaimo saranno collocate nella via centrale della cittadina marinara

- 18/09/2014

Le hanno ribattezzate “panchine d’artista”. Si tratta di due panchine-mosaico piastrellate con centinaia di mattonelle maiolicate dipinte a mano, che verranno collocate in questi giorni lateralmente alla statua (ribassata) di Luigi Pirandello nella centralissima via Roma. Ed è proprio a Pirandello è dedicata una delle due opere di Giuseppina Alaimo che illustra il trasporto e l’ammasso dello zolfo nella marina di Girgenti con varie citazioni letterarie tra cui “Ciaula scopre la luna”. L’altra panchina è artisticamente dedicata al grano e al suo trasporto attraverso le vie mulattiere ricavate da una mappa del 1500, fino al vecchio porto, con citazioni di Andrea Camilleri, tratte da “Il re di Girgenti” e da “Maruzza Musumeci” fino alle più antiche citazioni storiche come “Acta sicula aragonensi”. Sostanzialmente le due panchine verranno coperte interamente dalle mattonelle realizzate artigianalmente dalla fornace della zona, sia nella seduta che nell’alzata, in un’originale opera che oltre a prestarsi come arredo urbano assume anche un significativo carattere storico culturale. Come spiega il sindaco Lillo Firetto “le panchine d’artista si collocano perfettamente nel contesto della nuova ed elegante via Roma che presto rappresenterà un ulteriore segno di rinascita, di memoria e di proiezione verso il futuro della cittadina marinara”.

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione