Venerdi 25 05 2018 - Aggiornato alle 18:46

a_tavola_con_archestrato
25 Novembre A tavola con Archestrato, così si mangiava il pesce ai tempi di Akragas

Dopo il banchetto e la merenda, l'associazione The Phoenicians propone un evento a base pesce partendo dalle ricette del gastronomo gelese vissuto nel IV secolo a.C.

- 23/11/2016

Il progetto Archeo Cuisine dell’associazione The Phoenicians sullo studio della gastronomia dell’antica città di Akragas, entra in una nuova fase. Dopo aver proposto il Banchetto e la Merenda di Akragas, venerdì 25 novembre, alle ore 20, a Le Stoai (gestito da Pro Gest-Camera di Commercio) si concentrerà sul recupero di antiche ricette greche legate ad alcuni pesci, un tempo consumati abitualmente ma ormai spariti dalle nostre mense.

Scopo della serata è quello di incoraggiare il ritorno al consumo di questi gustosi pesci, ricordandoci di rispettare il mare anche valorizzandone tutto il pescato che ci dona giornalmente. La cena, a base di pesce, con pani di grani antichi dei Molini Riggi e vino locale bio aromatizzato, è stata battezzata col nome di “A tavola con Archestrato”, in onore del primo gastronomo e poeta di cui si ha notizia, vissuto a Gela nel sec. IV a. C. e della sua opera: "Hedypatheia" (le delizie della mensa), da cui prenderanno ispirazione molti dei piatti.

La cena sarà preceduta da un'introduzione sul cibo in epoca greca curata dall’associazione The Phoenicians (guidata da Alessandra Conti e Daniele Leone) e su Archestrato, curata questa da Francesco Città, un gastronomo e scrittore contemporaneo e concittadino di Archestrato. Le ricette saranno realizzate in collaborazione con la Sig.ra Carmela, chef dell'Osteria La Lampara che con tutto lo staff dell’osteria si trasferirà alle Stoai per questa speciale occasione e darà un apporto fondamentale, grazie alla sua lunga esperienza di cucina tradizional popolare. L'atmosfera sarà esaltata dalla straordinaria location con panorama sulla Valle dei Templi.

Per info e prenotazioni: 3271127833 o 3337333854

Per saperne di più sull'evento basta andare sulle pagine Facebook di Archeo Cuisine e Osteria La Lampara

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione